Fertilizzazione, luce e CO2

Fertilizzazione, luce e CO2

Le piante d'acquario hanno bisogno di nutrienti?

Fertilizzazione, luce e CO2

Nell'acquario c'è un equilibrio tra il giusto fertilizzante per le piante, l'illuminazione e il contenuto di CO2 dell'acqua. Le piante acquatiche possono crescere bene solo se sono soddisfatte tutte e tre queste condizioni. In caso contrario, potrai osservare una maggiore prolificazione delle alghe.

Legge del minimo di Liebig

Come funziona la crescita delle piante può essere spiegato bene con la legge del minimo di Liebig. In breve, questa legge di natura spiega che la crescita è sempre limitata dal fattore con il valore minore. Se hai troppo poca CO2 nell'acquario, è inutile utilizzare più luce: le piante non cresceranno comunque meglio. Se hai una carenza di nitrati nell'acqua dell'acquario, non hai bisogno di un sistema di CO2, ma di un buon fertilizzante per piante d'acquario.

Acquari con focus sugli animali

Una distinzione fondamentale può essere fatta tra due tipi di acquari con piante: l'acquario di comunità o l'acquario di specie, in cui l'attenzione è rivolta agli animali. In questo ultimo caso puoi cavartela abbastanza bene con piante piuttosto resistenti, poco esigenti, fertilizzazione moderata e luce medio-forte. In vasche densamente popolate e con l'utilizzo di buoni mangimi, non è per forza necessario un sistema di CO2. Se fertilizzi in modo appropriato e la luce non è troppo forte, la CO2 emessa da animali, batteri e piante è solitamente sufficiente per le piante d'acquario meno esigenti.

Tuttavia, non dimenticare mai che le piante svolgono naturalmente un ruolo importante, poiché consumano composti azotati, che in alte concentrazioni potrebbero essere dannosi per pesci e invertebrati; producono ossigeno, indispensabile e offrono nascondigli.

Fertilizzazione

In un acquario con particolare attenzione all'allevamento di animali, puoi utilizzare Plant Elixir di Dennerle, un fertilizzante universale per piante d'acquario, ricco di oligoelementi. In caso di carenza diretta di ferro (riconoscibile dalla clorosi fogliare, cioè foglie pallide e punte dei germogli di colore chiaro), l'integrazione mirata di ferro - per esempio con E15 FerActiv - è una buona idea.

Se la crescita delle piante comunque non sembra dare gli esiti sperati, potresti prendere in considerazione V30 Complete, privo di nitrati e di fosfati e che contiene speciali sostanze nutritive. Con S7 VitaMix di Dennerle, puoi anche prenderti cura dei microrganismi nel filtro e nel substrato, e non "solo" delle piante. L'attività batterica nell'acquario è incredibilmente importante perché rende disponibile molti nutrienti per le piante, abbattono gli inquinanti, ecc.

Piante come la Cryptocorynes o l'Echinodorus, che hanno un forte apparato radicale, apprezzano un fertilizzante per radici, come le NutriBalls o le PowerTab da inserire con una pinzetta tra le radici nel substrato. Soprattutto nelle vasche con gamberetti, la fertilizzazione delle radici è un'ottima alternativa.

Illuminazione

L'illuminazione nell'acquario comunitario con piante o nell'acquario di specie può essere implementata per risparmiare energia con tubi fluorescenti Trocal o Trocal LED di Dennerle. In un acquario moderatamente fertilizzato senza ulteriore fertilizzazione con CO2, in caso di illuminazione con LED, va impostata o l'intensità della luce su un valore medio tramite l'unità di controllo LED o la durata dell'illuminazione, limitata a 8-10 ore. Se compaiono alghe, regola la fertilizzazione o riduci leggermente l'illuminazione.

CO2

Se vuoi aggiungere la fertilizzazione con CO2 per dare alle piante un piccolo booster, puoi ovviamente farlo anche in un acquario con animali. In questo caso è una buona idea il funzionamento di un impianto a Bio-CO2 o di un set completo di CO2 con una bombola a pressione. È assolutamente importante monitorare il contenuto di CO2 dell'acqua dell'acquario in modo che gli animali non abbiano problemi respiratori: il valore non deve superare i 20 mg/L. Il test di Dennerle in elegante vetro facilita il monitoraggio del contenuto di CO2 nell'acqua.

Acquari con focus sulle piante

I cosiddetti acquari olandesi sono incredibilmente rigogliosi, spesso presentano aquascape che simulano un paesaggio sopra o sotto l'acqua e utilizzano decorazioni come radici o pietre, oltre alle piante. In queste tipologia di acquari vengono spesso coltivate piante molto esigenti, come quelle dal fogliame rosso o con foglie dalla forma insolita. In un acquario con il focus sulle piante di solito ci sono solo pochi animali funzionali, come un piccolo gruppo di pesci o di gamberetti.

Fertilizzazione

Poiché in questa tipologia di acquario non vi sono molti animali, possono verificarsi molto rapidamente carenze di nitrato, fosfato e potassio. In questo caso devi assolutamente prestare attenzione a una fornitura completa durante la fertilizzazione.

Illuminazione

Le piante ben curate possono richiedere molta luce per svilupparsi perfettamente. Quando c'è molta luce, la maggior parte delle piante d'acquario cresce in maniera compatta, conferendo all'acquario un aspetto molto vivace. In questi casa, la durata dell'illuminazione può essere estesa a 10-12 ore al giorno, possibilmente anche con un'interruzione dell'illuminazione a mezzogiorno in modo che le piante possano "prendere fiato" e poi ripartire.

CO2

Se un acquario presenta una luce forte e un'ottima fertilizzazione, le piante hanno assolutamente bisogno di un buon apporto di anidride carbonica. In questo caso puoi optare per un contenuto di CO2 pari a 30 mg/L, se gli eventuali pesci/gamberetti sono particolarmente resistenti. Altrimenti vai sul sicuro con 20 mg/L.

Chris Luckhaup